Archive for febbraio, 2007

Parole sagge…….

Annunci

Leave a comment »

Empatia….. la realtà della magia!

Provare quello che prova l’altro (senza immedesimarsi ne distaccarsi troppo), per comprendere e riconoscere le emozioni e gli stati d’animo degli altri, così da poterli aiutare e sostenere in un processo di comprensione di sè e delle proprie emozioni….. questa per me è “empatia”. Diciamo che se tutti fossimo un pò più empatici, le guerre non si farebbero……..c’era un Signore poco più che trentenne, bello con la barba e i capelli lunghi, che diceva :” non fare all’altro quello che non vorresti fosse fatto a te”……… questa è “empatia”.

Anche una rivista scientifica ci mostra dei dati interessanti e sconvolgenti sull’empatia:

“L’empatia è una delle componenti fondamentali nel rapporto tra paziente e psicoterapeuta. Il grado di comprensione e di partecipazione emozionale che si crea tra i due contribuisce infatti in maniera significativa alla creazione di un percorso terapeutico efficace.

Alcuni ricercatori del Massachusetts General Hospital di Boston hanno ora dimostrato per la prima volta che questa “connessione” emozionale tra medico e paziente avviene anche a livello fisiologico, ed in maniera proporzionale al grado di empatia che si instaura.

Nello studio, apparso nel numero di febbraio della rivista Journal of Nervous and Mental Disease, sono state videoregistrate 20 sedute psicoterapeutiche di pazienti ricoverati per disturbi d’ansia o dell’umore. I pazienti erano sottoposti a terapia psicodinamica, un approccio che utilizza la relazione terapeutica tra medico e paziente per spingere quest’ultimo ad una maggior percezione delle proprie emozioni. Per verificare i cambiamenti fisiologici che avvenivano nei pazienti e negli psicoterapeuti durante la seduta, i ricercatori hanno misurato i livelli di conduttanza cutanea, una misura comunemente utilizzata per verificare il grado di attività del sistema nervoso simpatico, e quindi di esperienza emozionale.

I risultati hanno mostrato che, durante le sedute, pazienti e psicoterapeuti esprimevano gli stessi livelli di conduttanza cutanea. Non solo, attraverso l’osservazione dei filmati delle sedute psicoterapeutiche si è anche dimostrato che pazienti e psicoterapeuti manifestavano un numero significativamente maggiore di emozioni positive proprio in corrispondenza dei momenti di alta affinità fisiologica, ovvero quando i livelli di conduttanza cutanea erano uguali.

La condivisione delle emozioni rafforza il legame empatico tra paziente e psicoterapeuta, e gli effetti sulla fisiologia sono una riprova che le emozioni vengono effettivamente sperimentate e “vanno in circolo” con effetti benefici sulla salute del paziente. “La cosa interessante di questa ricerca è che conferma che questa esperienza ‘affettiva’ avviene nello stesso momento in tutti e due i componenti della relazione terapeutica, così come postulato dalla psicoanalisi. Ciò apre le porte a nuove prospettive di grande interesse non solo per la clinica ma anche nel campo della formazione dei terapeuti”, afferma Bianca Micanzi Ravagli, psicoterapeuta e membro didatta dell’Associazione Italiana di Psicoterapia Psicoanalitica Infantile”.

Fonte: Marci CD, Ham J, Moran EBA, Orr SP. Physiologic Correlates of Perceived Therapist Empathy and Social-Emotional Process During Psychotherapy. Journal of Nervous & Mental Disease 2007; 195(2):103-111.

Su questo argomento molto interessante è il libro di Daniel Goleman (professore di psicologia ad Harvard): “Intelligenza Sociale”……se avete la possibilità leggetevelo.

 

 

Comments (2) »

L’epigenetica……..

Tratto da un articolo pubblicato sul blog d Iacopo Fò, che a sua volta lo ha tratto da un articolo del Internazionale.

Sul numero 678 di Internazionale (santi subito!) c’e’ un lungo articolo che illustra una scoperta epocale per la medicina. Si racconta infatti di alcuni gruppi di scienziati che, con diversi esperimenti, hanno dimostrato che il Dna non e’ in grado, da solo, di provocare malattie ereditarie. Ad esempio, l’equipe di Randy L. Jirtle, Duke University, ha scoperto che, nutrendo in un certo modo cavie geneticamente malaticce, giallognole e grassocce, esse partoriscono topi sani, marroni e magri. Si e’ verificato che cio’ avviene perche’ alcune sostanze si legano ad alcune parti del Dna invalidandone il messaggio.
In altre parole, per diventare operativi i messaggi contenuti nel Dna hanno bisogno di precise reazioni chimiche. L’alimentazione e’ in grado di bloccare o provocare l’attivazione di questi messaggi genetici.
E non solo l’alimentazione.
Un gruppo di ricercatori ha analizzato alcune mamme tope che accudivano i piccoli leccandoli molto. Contemporaneamente e’ stato selezionato un gruppo di madri che accudivano per molto meno tempo i loro piccoli.
Si e’ poi visto che le cavie che avevano ricevuto una dose maggiore di leccate erano molto meno paurose delle altre. E fino a qui sembrerebbe una dimostrazione classica degli effetti del comportamento materno sullo stato psicologico dei piccoli.
Quelli accuditi amorevolmente per piu’ tempo si sentivano piu’ sicuri.
Ma gli scienziati hanno scoperto che il comportamento dei piccoli era determinato non da semplici particolarita’ psicologiche ma dal fatto che alcune funzioni del Dna legate alle reazioni chimiche dovute allo stress erano state bloccate nei soggetti piu’ coccolati.
Cioe’ le leccate materne avevano modificato, anche in questo caso, l’efficienza dei meccanismi attraverso i quali la cellula “legge” gli ordini del Dna, arrivando in pratica a modificarli.

Se volete leggervi tutto l’articolo (che secondo me è molto interessante) cliccate qui Epigenetica!

Leave a comment »

Dario Fò canta contro la Base di Vicenza!

Per vedere per intero il filmato del intervento di Fò e della Rame a Vicenza cliccate qui…… Fò e Rame a Vicenza

Leave a comment »

Ripensaci Prodi……… Ripensaci Franca!

Grande Franca alla manifestazione di Vicenza, una manifestazione bellissima e sentita……… volevo andarci pure io, solo che gliesami mi hanno trattenuto a casa…………… allora andrò prossimamente ad Aviano o a Ghedi…… hahahahaha!

C’è una parte di me che dice che forse gli sarebbe di più piaciuto che cadesse definitivamente il governo, meglio uno che ti prende per il c..o apertamente e ti frega alla luce del giorno, piuttosto che quelli che dicono di essere dalla tua ma fanno come chi c’era prima…..

Vedesi anche la guerra in Afghanistan, adesso stanno per rifinanziarla, e nessuno si può opporre perchè adesso c’è la paura di una nuova ricaduta, tant’è che Franca Rame ha detto:

“tra poco ci sarà il voto sul rifinanziamento della missione di “PACE” in afghanistan (ah,ah,ahah… – è una risata- L’italia è in guerra!!!). DOPO AVER ESPOSTO LE MIE RAGIONI DI DISSENSO, DAL MOMENTO CHE NON POSSO PERMETTERMI DI FARE “CADERE” IL GOVERNO PRODI PER LA SECONDA VOLTA (SAREI UNA GRANDE VELLEITARIA PRESUNTUOSA E ANCHE UN PO’ IDIOTA) voterò SI’ e darò, nella mia dichiarazione di voto, IMMEDIATAMENTE, le dimissioni dal senato”.

Io invece dico: Ripensaci Franca ………… i parlamentari come te fanno la differenza!

Leave a comment »

Ecco perchè i governi cadono…… si pensa solo ai propri interessi…..

Chiuso un occhio sulla centrale nucleare slovena di Krško che sorge in zona sismica

Scambio fra rigassificatore italiano e centrale nucleare slovena, mediatore Massimo D’Alema

D’Alema: “Ritengo che i nostri due paesi siano avanzati e moderni in grado di fare, come si fa in tante parti del mondo, rigassificatori e di far funzionare centrali nucleari senza creare motivi di paura. Siamo fra i paesi in grado di dominare queste tecnologie”.

Alessandro MarescottiPeacelink.it

14 gennaio 2007

La storia è fresca.Si tratta di questo.
Uno dei rigassificatori proposti in Italia è a 15 km a ovest di Trieste, vicino alle acque territoriali della Slovenia. Le autorità slovene hanno da tempo avenzato critiche al rigassificatore che costituirebbe un impianto a rischio di incidente rilevante a due passi dal proprio territorio.

Che fa allora il ministro degli esteri D’Alema? Si accorda con la Slovenia per un fare un scambio al ribasso in tema di sicurezza. L’Italia chiude gli occhi sulla centrale nucleare slovena di Krško, vicina all’Italia e oggetto di contestazioni ecologiste nonché di interrogazioni parlamentari, in cambio di un lasciapassare del governo sloveno sul rigassificatore triestino che aveva incontrato le opposizioni della Slovenia.

Prova ne è che un giornalista sloveno chiede a D’Alema: “Con il collega sloveno parleranno anche dei rigassificatori nel Golfo di Trieste ai quali il Governo sloveno è decisamente contrario?”
E D’Alema è sottile nel rispondere: “Questi sono impianti che rispettano le normative massime di sicurezza e di tutela dell’ambiente dell’Unione Europea. Ovviamente parleremo di questo, soprattutto del rispetto di queste normative. Comunque l’Italia non polemizza in merito al raddoppiamento della capacità della centrale nucleare slovena.”

Il ministro degli esteri italiano di fronte al ministro degli esteri sloveno non ha a questo punto difficoltà nel dire: “Ritengo che i nostri due paesi siano avanzati e moderni in grado di fare, come si fa in tante parti del mondo, rigassificatori e di far funzionare centrali nucleari senza creare motivi di paura. Siamo fra i paesi in grado di dominare queste tecnologie”.

Peccato che la centrale atomica slovena sorga in una zona sismica.

Ecco una cosa su cui ci si potrebbe aspettare una presa di posizione – ad esempio – di Legambiente.

 

Leave a comment »

L’indebitamento

Purtroppo così fanno girare il mondo queste maledette banche…….. e ammetto che anch’io più e più volte ho quasi ceduto alla tentazione di comprare qualcosa cò ste benedette rate……… per fortuna ancora non l’ho fatto!!!!!!!!!!!!!

Le banche sono veramente i nuovi usurai di oggi, come i parlamentari sono i veri mafiosi di oggi………. il mondo va alla rovescia e noi stiamo imparando, ahimè, a camminare al contrario! Dobbiamo svegliarci e non comportarci da opportunistilasciadebiti, i nostri figli piangeranno il nostro comportamento! E parlo anche e soprattutto per me!

Creaiomoci nuovi lavoretti creativi, facciamo piccole opere d’arte, vendiamo oggetti che non ci servono, risparmiamo sulle cose inutili, non diventiamo preda del consumismo, sosteniamoci a vicenda, impariamo la vera condivisione……… solo così le banche falliranno! Le banche sono un deposito di soldi, non sono cravattari in cravatta……. rimettiamoli al loro posto di onesti lavoratori e non di ladri autorizzati!

Leave a comment »